Come proteggere una cartella con password

0
Posted 12 maggio 2014 by Giada Ruggiero in Curiosità
Come proteggere una cartella con password

Oggi pc, tablet e altri dispositivi sono diventati il centro dei nostri interessi e possono contenere anche dati importanti e personali.

Per proteggere la vostra privacy sarebbe utile proteggere le cartelle che contengono dati importanti con una password.

Il procedimento per creare una chiave d’accesso per le vostre cartelle è molto semplice e, per farlo, potete utilizzare un programma apposito, Truecrypt.

Questo software crea un hard disk virtuale al quale si può accedere tramite le risorse del computer e dentro il quale si possono conservare tutti i dati che volete proteggere e criptare.

Questo programma si può scaricare gratuitamente da internet. Una volta scaricato, installatelo sul vostro PC seguendo la procedura guidata. Ora il programma è pronto per essere usato.

Come proteggere una cartella con password

Andate su “start” → “tutti i programmi” → “truecrypt”.

Nella finestra principale del programma cliccate su “create volume” e poi su “next”.

Indicate, poi, il percorso in cui salvare il file che conterrà i documenti criptati.

Selezionate “select file” e selezionate il file, a cui avrete dato un nome, apritelo e cliccate su “next”.

Nella finestra che si aprirà potete stabilire quanti MB dedicare allo spazio criptato.

Cliccate su “next”, scegliete una password e confermate.


Scegliete una password che abbia almeno 20 caratteri tra lettere e numeri, in modo che sia più difficile scoprirla.

Spuntando la voce “use keyfile”, potete utilizzare come password un file che vi permetterà di accedere allo spazio criptato. Se si perde questo file, però, non si potrà più accedere ai dati salvati. Infine, cliccate su “format” e completate la creazione.

Per accedere al vostro spazio criptato, cliccate su “select file” e selezionate quello interessato.

Nel riquadro superiore, scegliete una lettera a caso (sarà quella che indicherà il vostro hard disk virtuale) e cliccate su “mount”.

Ricordate di chiudere sempre il vostro hard disk virtuale, dopo averlo usato, cliccando su “dismount”, altrimenti le cartelle criptate saranno visibili.


About the Author

Giada Ruggiero


0 Comments



Be the first to comment!


Leave a Response


(required)