Progettato il primo videogioco che si controlla con la mente

Posted 13 dicembre 2012 by overshadow in Curiosità
Progettato il primo videogioco che si controlla con la mente

È stato presentato ufficialmente al  Figment Public Art Show, tenutosi a New York, il primo gioco che si controlla con la mente. Una novità che stravolge tutte le regole dei video game, shockando milioni di giocatori in tutto il mondo.

Niente tastiera o joystick, solo massima concentrazione. L’apparecchio presentato, va posizionato sulla testa del giocatore, ed è in grado di “leggere” le onde cerebrali e tradurle quindi in comandi per il gioco.

Per la realizzazione di questo futuristico apparecchio, è stata applicata la stessa tecnologia già usata per l’elettroencefalografia, grazie alla quale è possibile misurare le onde celebrali.

Il funzionamento di questo dispositivo, è stato mostrato tramite Pong, uno dei primi giochi appositamente sviluppati per essere giocati con questa nuova tecnologia: per muovere la racchetta virtuale bisogna semplicemente essere concentrati sulla pallina, e tentare di colpirla con la forza del pensiero.

Stupefacente anche la Pausa del gioco: se il giocatore si distrae il gioco si mette automaticamente in pausa, e la racchetta rimane immobile.

“L’idea di controllare qualcosa solo con il pensiero sembra un soggetto da fantascienza anni cinquanta” ha dichiarato Justin Levinson, uno dei 18 membri del Team di programmatori, ingegneri e creativi che hanno realizzato questo incredibile videogioco.


About the Author

overshadow